Registro CONI

Cos’è il Registro

Il Registro è lo strumento che il Consiglio Nazionale del CONI ha istituito per confermare definitivamente “il riconoscimento ai fini sportivi” alle associazioni/società sportive dilettantistiche, già affiliate alle Federazioni Sportive Nazionali, alle Discipline Sportive Associate ed agli Enti di Promozione Sportiva.

Le associazioni/società iscritte al Registro saranno inserite nell’elenco che il CONI, ogni anno, deve trasmettere ai sensi della normativa vigente, al Ministero delle Finanze – Agenzia delle Entrate.

Che cos’è un Associazione/Società Sportiva Dilettantistica (ASD/SSD)

Sono considerate Associazioni/Società Sportive Dilettantistiche quelle costituite in conformità al D.lgs 460/97, avente i requisiti previsti dall’art. 90 della legge 289/02 e successive modifiche.

E’ fatto divieto agli amministratori delle società e delle associazioni sportive dilettantistiche di ricoprire la medesima carica in altre società o associazioni sportive dilettantistiche nell’ambito della medesima federazione sportiva o disciplina associata se riconosciute dal CONI, ovvero nell’ambito della medesima disciplina facente capo ad un ente di promozione sportiva.

Riferimenti

La sede nazionale mette a disposizione delle strutture provinciali USAcli e delle associazioni/società sportive un ufficio di consulenza/supporto/verifica
(tel. 06.5840.545/652 Silvia PalombiFabio Marcovecchio 
email:  tesseramento@us.acli.it ).

Vantaggi

Requisiti

  1. la denominazione deve contenere la dicitura “dilettantistica/o”;
  2. l’oggetto sociale con riferimento all’organizzazione di attività sportiva dilettantistica, compresa l’attività didattica;
  3. l’attribuzione della rappresentanza legale dell’associazione
  4. l’assenza di fini di lucro e la previsione che i proventi delle attività non possono, in nessun caso, essere divisi fra gli associati, anche in forme indirette;
  5. l’obbligo di redazione di rendiconti economico-finanziari, nonché le modalità di approvazione degli stessi da parte degli organi statutari; le modalità di scioglimento dell’associazione;
  6. le norme sull’ordinamento interno ispirato a principi di democrazia e di uguaglianza dei diritti di tutti gli associati, con la previsione dell’elettività delle cariche sociali, fatte salve le società sportive dilettantistiche che assumono la forma di società di capitali o cooperative per le quali si applicano le disposizioni del codice civile;
  7. l’obbligo della devoluzione ai fini sportivi del patrimonio in caso di scioglimento delle società e delle associazioni;
Menu