A seguito della pubblicazione del nuovo DPCM del 18/10/2020 e da oggi in vigore si precisa quanto segue:

Piscine e palestre possono continuare la loro attività nel rispetto dei protocolli anti-covid. (Visionare quanto definito dalle Linee guida per la riapertura delle Attività Economiche, Produttive e Ricreative redatte dalla conferenza delle regioni e delle provincie autonome)

Per gli sport di contatto (già definiti con Decreto del Ministro Spadafora in data 13/10/2020) sono sospese tutte le gare e le competizioni ma sono consentiti gli allenamenti a porte chiuse nel rispetto dei protocolli emanati dalle federazioni sportive nazionali.

Sono consentiti solo gli eventi e le competizioni riguardanti gli sport individuali e di squadra riconosciuti di interesse nazionale o regionale dal Coni, dal Cip, dalle rispettive federazioni nazionali ed EPS, sempre nel rispetto dei protocolli anti-covid.

L’attività sportiva dilettantistica di base, le scuole e l’attività formativa di avviamento relative agli sport di contatto sono consentite solo in forma individuale e non sono consentite gare o competizioni.

Sono altresì sospese tutte le gare, le competizioni e le attività connesse agli sport di contatto aventi carattere ludico amatoriale.

Per intenderci proseguono partite e gare sportive dilettantistiche a livello regionale e nazionale, mentre per il livello provinciale, società e associazioni sportive ed enti di promozione proseguiranno gli allenamenti degli sport di squadra ma solo in forma individuale, ma senza giocare partite.

Essendo data autonomia alle regioni ad eventuali ulteriori restrizioni occorre visionare l’ordinanza regionale di dove si svolge la propria attività sportiva. Per esempio secondo ordinanza numero 620 della regione Lombardia sono sospesi allenamenti e competizioni degli sport di contatto.

Il presente DPCM ha efficacia fino al 13.11.2020

 

Menu