Confronto con Gabriele Sepio (Terzo Settore) e Alessandro Lombardi (MLPS)

Roma, 18 dicembre 2020 – Sport e Terzo Settore: due Riforme e due Registri, cosa scegliere per un’Associazione o Società dilettantistica? A provare a fare luce e chiarezza, un interessante panel online organizzato dall’Unione Sportiva ACLI nell’ambito di ‘Fare Rete’. Al summit, aperto dal saluto del Presidente dell’US Acli Damiano Lembo e moderato dall’inviato di Avvenire Paolo Lambruschi, hanno partecipato Gabriele Sepio, membro del Comitato nazionale Terzo Settore ed editorialista del Sole 24 Ore e Alessandro Lombardi, Direttore Generale Terzo Settore per il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

“E’ un momento importante per noi, ci avviciniamo al nostro Congresso nazionale in un momento abbastanza difficile per i grandi cambiamenti che ci coinvolgono da vicino come Ente di promozione sportiva con una spiccata vocazione sociale oltre che di promozione dello sport di base”, ha sottolineato in apertura Lembo, ricordando le tappe precedenti di ‘Fare Rete’ e il recente incontro online con il Ministro per lo Sport e le Politiche Giovanili Vincenzo Spadafora andato in scena lunedì scorso”. “È un momento da ‘governare’ – ha aggiunto il numero uno dell’US Acli – perché in questa fase abbiamo due grandi Riforme che ci toccano da vicino, quella dello Sport che abbiamo affrontato già con il Ministro Spadafora, e la Riforma del Terzo Settore. Per noi l’attività sportiva è un mezzo per declinare tutta una serie di valori. Occorre tracciare un filo rosso per fermare questo mare in tempesta”. 

A farlo, provando a rispondere alle tante perplessità degli operatori del settore sportivo dilettantistico, è stato lo stesso Lombardi: “Cosa succede nel 2021? Il Registro unico nazionale del Terzo Settore – ha rilevato il responsabile del MLPS – è lo strumento attraverso il quale gli Enti del Terzo Settore possono essere considerati come tali. Basta l’iscrizione per questa qualifica, ma sarebbe al tempo stesso riduttivo considerarla solo in questo senso. Un profilo considera il Registro Unico come lo strumento attraverso il quale gli Enti del Terzo Settore non solo si qualificano ma danno anche la loro rappresentazione della propria vocazione, la propria attività. Grazie alla pubblicazione dei dati, dei bilanci,  della composizione, e altro, gli Enti del Terzo Settore possono consolidare ulteriormente la relazione fiduciaria che li lega ai cittadini. Si può scegliere di destinare il proprio 5 x mille, scegliere di sostenere o associarsi a un Ente. Tutto questo lo si potrà fare grazie a questo patrimonio informativo che il Registro metterà a disposizione di tutti gratuitamente”.

Già, ma cosa conviene alle ASD e SSD che dal 2021 dovranno scegliere tra un Registro e l’altro? Gabriele Sepio, avvocato tributarista e amico dell’US Acli, la riforma del Terzo Settore l’ha seguita fin dalla sua genesi e oggi avverte i pericoli tecnici all’interno del dualismo tra le due riforme, quella dello Sport e del Terzo Settore: “Circa la prima – specifica Sepio – ci sono perplessità sulle qualifiche delle caratteristiche dei redditi da lavoro autonomo, sulle prestazioni sportive amatoriali che prevedono rimborsi o compensi spese, che al contrario del Terzo Settore il volontario invece non ha previsti. Questa impostazione cambia e crea conflittualità tra volontari del Terzo settore e nello Sport. In questa fase in cui c’è la possibilità di conciliare il cammino di riforme, Sport e Terzo Settore, da un lato c’è compatibilità e per l’Associazione Sportiva questo è di fondamentale importanza. L’aspetto da considerare su tutto sarà proprio la tempistica per le modifiche statutarie. Gli Enti come l’Us Acli si stanno già spendendo per queste modifiche.

Questo terzo incontro chiude la serie di summit online di ‘Fare Rete’ per quanto riguarda il 2020, dopo il focus su ‘Marketing e Comunicazione’ e quello sulla Riforma dello Sport e il Professionismo Femminile andato in scena lunedì scorso con il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora e la Ct della nazionale di calcio femminile, Milena Bertolini. Appuntamento a gennaio con nuovi e interessanti confronti in vista del Congresso Elettivo che si svolgerà a Marzo. Con l’occasione, l’US Acli augura a tutti gli intervenuti serene Festività con l’auspicio che il 2021 possa essere per tutti un anno di Rinascita, fatto di nuove e stimolanti Sfide e altrettante Vittorie.

Menu