Roma, 15 ottobre 2020 – “A seguito delle fuorvianti comunicazioni effettuate da affiliati ad alcuni Enti di Promozione Sportiva ed altri Organismi Sportivi all’indomani della emanazione del DPCM 13/10/2020 gli EPS comunicano la loro ferma condanna a qualsiasi comportamento atto ad agevolare una elusione delle norme prescritte. Operando nel consueto spirito di collaborazione con Enti e Istituzioni preposte, siamo immediatamente disponibili ad attivare percorsi condivisi al fine di tutelare l’interesse superiore della collettività e quello di ciascun organismo in un momento così difficile, procedendo a una puntuale attività di vigilanza sull’operato dei singoli Enti con conseguente applicazione di un regime sanzionatorio”. È quanto fa sapere il Coordinamento degli Enti di Promozione Sportiva.

 

Con gentile preghiera di diffusione. Grazie per l’attenzione

Menu